FUEL MIX

FUEL MIX GSE ENTRO IL 31/03/2018

Il Fuel Mix , o Mix Energetico, è l’insieme di fonti energetiche primarie utilizzate per la produzione dell’energia elettrica fornita dalle imprese di vendita ai clienti finali. La procedura che consente di calcolare le composizioni dei Fuel Mix utilizzati dai produttori per produrre energia elettrica e dalle imprese di vendita per fornirla ai clienti finali prende il nome di Fuel Mix Disclosure e consiste nella tracciatura delle fonti energetiche utilizzate, tenendo conto delle importazioni e delle Garanzia d’Origine.*(fonte GSE)

Il GSE provvede a calcolare e pubblicare i Fuel Mix sulla base delle informazioni ricevute dai produttori e dalla imprese di vendita e su quelle in proprio possesso.

I produttori di energia sono tenuti alla comunicazione dei dati degli impianti di produzione (attraverso l’uso dei codici GAUDI’) e la composizione del proprio mix energetico iniziale dell’energia elettrica immessa nella rete suddivisa per fonte di alimentazione entro il 31/03/2018.

 

NON sono soggetti alla comunicazione gli impianti in Scambio Sul Posto, gli impianti inconvenzione Cip n. 6/92 e gli impianti fotovoltaici con potenza attiva nominale fino a 1.000 kW incentivati con il Quinto Conto Energia. Rientrano invece nelle comunicazioni gli impianti in regime di ritiro dedicato, incentivati con il sistema della tariffa fissa onnicomprensiva o che cedono energia elettrica al mercato libero.

Nel caso di inadempimenti o dichiarazioni ingannevoli il Gestore Servizi Energetici provvederà a segnalarli all’ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, che provvederà di conseguenza. Il GSE si occuperà anche di comunicare gli esiti delle verifiche delle Offerte Verdi come previsto dalla deliberazione ARG/elt 104/11.


VERIFICA PROTEZIONE INTERFACCIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI

VERIFICA PROTEZIONE INTERFACCIA SPI PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI SOPRA GLI 11,08 kW

LA VERIFICA DEL SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA (SPI) VA FATTA ENTRO IL 31/03/2018 PER GLI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DI POTENZA SUPERIORE AGLI 11,08 kW

L'Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico (AEEGSI) ora ARERA il 22 Dicembre 2016 ha pubblicato la delibera 786/2016 che definisce le tempistiche delle verifiche del sistema di protezione di interfaccia (SPI) degli impianti di produzione di energia elettrica di potenza superiore agli 11,08 kW.
La verifica consiste in una prova strumentale delle protezioni con "cassetta prova relè".

Tale prova consente di rilasciare un certificato da inviare al gestore di rete attraverso l’apposito portale informatico.

Le scadenze per effettuare le prove obbligatorie, pena la sospensione degli incentivi erogati dal GSE, variano a seconda della data di connessione dell'impianto e sono di seguito riportate:

• 30/09/2017 per impianti connessi entro il 31/12/2009
• 31/12/2017 per impianti connessi tra il 01/01/2010 e il 30/06/2012
31/03/2018 per impianti connessi tra il 01/07/2012 e il 31/07/2016

Smart Future fornisce il servizio con tecnici abilitati per l'espletamento della pratica.

Contattaci per maggiori informazioni o per una richiesta di preventivo:

0445_607742

info@smartfuture.eu


OBBLIGO COMUNICAZIONE RISPARMI ENEA

OBBLIGO DI COMUNICAZIONE RISPARMI ENERGETICI AD ENEA PER L'ANNO 2017

Come definito dal Decreto Legislativo 102-2014 vige l'obbligo per le imprese che attuano un sistema di gestione dell'energia ISO 50001 e imprese che hanno fatto la Diagnosi Energetica ai sensi del D.lgs 102-2014 di comunicare ad ENEA i risparmi eventualmente conseguiti nell'anno solare 2017.

RIFERIMENTI NORMATIVI E OBBLIGO DI COMUNICAZIONE

Con la pubblicazione del decreto legislativo 4 luglio 2014, n.102 è stata data attuazione a livello nazionale alla direttiva 2012/27/UE la quale stabilisce un quadro di misure finalizzate alla promozione e al miglioramento dell’efficienza energetica. L’obiettivo del decreto è quello di conseguire entro l’anno 2020 una riduzione su territorio nazionale dei consumi di energia primaria.
In attuazione dei dettami del Decreto le grandi imprese e le aziende energivore che effettuano audit energetici, obbligatori o volontari, e che attuano un sistema di gestione dell’energia conforme alla ISO 50001 anche se soggetti non obbligati alla diagnosi, hanno l’obbligo di comunicare all’ENEA tutti i risparmi di energia normalizzati conseguiti rispetto all’anno precedente.

Art. 7 Decreto 102/2014 - Regime obbligatorio di efficienza energetica

Comma 8. I risparmi di energia per i quali non siano stati riconosciuti titoli di efficienza energetica, rispetto all'anno precedente e in condizioni normalizzate, riscontrabili dai bilanci energetici predisposti da imprese che attuano un sistema di gestione dell'energia conforme alla norma ISO 50001, e dagli audit previsti dal presente decreto sono comunicati dalle imprese all'ENEA e concorrono al raggiungimento degli obiettivi di cui al presente articolo.

Chiarimenti in materia di diagnosi energetica nelle imprese del MISE - Comunicazione dei risparmi ai sensi dell’articolo 7, comma 8 del d.lgs. 102/2014

I risparmi totali conseguiti per ogni anno solare, a decorrere dal 2014, dalle imprese che attuano un sistema di gestione dell’energia ISO 50001 e dalle imprese che effettuano audit energetici ai sensi del decreto legislativo 102/2014, per i quali non siano stati percepiti titoli di efficienza energetica, dovranno essere comunicati ad ENEA con cadenza annuale, entro il 31 marzo dell’anno successivo al conseguimento dei risparmi stessi.
Allegato 3. I risparmi da rendicontare sono tutti quelli riconducibili non soltanto ad interventi di efficientamento realizzati sul ciclo produttivo ma anche al semplice risparmio energetico derivante da qualunque modifica, eventualmente anche comportamentale, della gestione del ciclo produttivo stesso.

A questi risparmi dovranno essere scorporati quelli per i quali sono stati riconosciuti i certificati bianchi di qualsiasi tipo, CAR compresa. I risparmi devono essere contabilizzati in forma normalizzata e comunicati solo se superiori al 1% dei consumi dell’anno precedente. La normalizzazione dei risparmi implica che il calcolo debba essere effettuato a parità di flusso di prodotti/servizi dei processi ante- e post-intervento.

La comunicazione va inviata entro il 31/03/2018.

Smart Future è a servizio delle imprese per espletare l'obbligo nei tempi previsti.

Contattaci per una richiesta di preventivo senza impegno allo 0445_607742 oppure via mail: info@smartfuture.eu

 


POSIZIONE APERTA

RICERCHIAMO UN PROGETTISTA ELETTRICO JR

Selezioniamo per la nostra azienda un ingegnere progettista elettrico da inserire nel proprio team di lavoro nella sede di Monte di Malo.

Il candidato sarà parte attiva del team di progettazione per commesse sia in ambito civile che in ambito industriale.

Si richiede una buona conoscenza della lingua inglese, ottimo utilizzo di Autocad 2D ed esperienza almeno biennale nel ruolo all'interno di aziende o studi di progettazione

Completano il profilo responsabilità ed affidabilità, buone capacità comunicative e di lavorare in team, problem-solving e capacità di lavorare sotto stress e per obiettivi.

Sede di lavoro: Monte di Malo

Orario di lavoro: Full time dal lunedì al venerdì.

Sono previsti: inserimento immediato in un’azienda con retribuzione adeguata al ruolo ed all’effettiva preparazione, incentivi sui risultati raggiunti, corso progettazione BIM e formazione continua.

Se interessati inviare la propria candidatura a: f.portinari@smartfuture.eu


POSIZIONE APERTA

RICERCHIAMO UN PROGETTISTA TERMOTECNICO JR

Selezioniamo per la nostra azienda un ingegnere progettista termotecnico da inserire nel team di lavoro nella sede di Monte di Malo.

Il candidato sarà parte attiva del team di progettazione per commesse sia in ambito civile che in ambito industriale.

Si richiede una buona conoscenza della lingua inglese, ottimo utilizzo di Autocad 2D e software per i calcoli termici ed esperienza almeno biennale nel ruolo all'interno di aziende o studi di progettazione.

Completano il profilo responsabilità ed affidabilità, buone capacità comunicative e di lavorare in team, problem-solving e capacità di lavorare sotto stress e per obiettivi.

Sede di lavoro: Monte di Malo

Orario di lavoro: Full time dal lunedì al venerdì.

Sono previsti: inserimento immediato in un’azienda con retribuzione adeguata al ruolo ed all’effettiva preparazione, incentivi sui risultati raggiunti, corso progettazione BIM e formazione continua.

Se interessati inviare la propria candidatura a: f.portinari@smartfuture.eu

 


WORKSHOP ENERGY WATER

EFFICIENZA ENERGETICA NEI PROCESSI INDUSTRIALI CON CONSUMO DI ACQUA

Workshop gratuito il prossimo 8 marzo 2018 dalle 15:30 - Monte di Malo (VI)

Nell'ambito del progetto HORIZON2020 Energy Water di cui Smart Future è partner, per il prossimo 8 marzo abbiamo organizzato un workshop di approfondimento sulle opportunità che il progetto rappresenta per le aziende che hanno consumo di acqua nei propri processi industriali.

L'obiettivo dell'incontro è proprio quello di presentare le opportunità offerte dal progetto ma soprattutto dallo strumento EMSA - Energy Management Self Assessment.

Per saperne di più e per aderire all'incontro clicca su Locandina Energy Water

 


WEBINAR Session Energy Angels

Webinar "Energy Angels Network e software EMSA"

Il 28 novembre 2017 terremo un webinar rivolto a professionisti dell'efficienza energetica nel settore industriale "Energy Angels" che mira a fornire conoscenze specifiche per poter utilizzare gli strumenti sviluppati nel progetto EnergyWater.

I partecipanti, potenziali Energy Angels, saranno formati all'uso dello strumento EMSA e al funzionamento dell’Energy Angels network.

EnergyWater, finanziato dalla Commissione europea nell'ambito del programma H2020, ha l’obiettivo di sviluppare strategie mirate a ridurre il loro consumo di energia nei processi industriali legati all'acqua, tramite i seguenti strumenti di lavoro:

  • EMSA web-tool, uno strumento on line gratuito, che permette alle aziende europee di condurre autovalutazioni dell'efficienza energetica dei processi, confrontare i risultati tramite benchmarking con aziende simili, entrare in contatto con esperti (Energy Angels) nel campo dell'efficienza energetica.
  • Energy Angels network, una rete europea che riunisce esperti nel campo dell’energia per fornire assistenza alle aziende che vogliono migliorare la loro efficienza energetica e generare opportunità di business, attraverso energy audit, piani d'azione, proposte di soluzioni tecniche innovative, ricerca fonti di finanziamento, ecc.

Per info scrivete a: f.portinari@smartfuture.eu


BANDO PER EFFICIENTAMENTO ENERGETICO PMI

Bando per l'Efficientamento Energetico delle PMI: in programma per il 15 novembre l'incontro organizzato da  Smart Future ed Ecamricert

Obiettivo dell'incontro è analizzare le opportunità per le PMI derivanti dal nuovo bando inserito dalla Regione Veneto all’interno del POR 2014 – 2020 che incentiva i progetti finalizzati al contenimento della spesa energetica, la riduzione delle emissioni dei gas climalteranti e la valorizzazione delle fonti rinnovabili.

Destinatari dell'incontro sono imprenditori, direttori tecnici, responsabili amministrativi.

L'incontro inizierà alle 15:30 con una prima parte dedicata al POR 2014-2020 Azione 4.2.1 (bando, soggetti beneficiari, ecc..) ed una seconda parte sarà dedicata alla valutazione del progetto di efficientamento energetico, la diagnosi energetica.

Per conoscere gli argomenti trattati, la sede e gli orari cliccare qui: Efficientamento Energetico PMI_locandina

Per iscriversi cliccare qui: Modulo di partecipazione

 

 


Contributi a fondo perduto per l'efficientamento energetico delle PMI del Veneto

Pubblicato il bando POR FESR 2014-2020 Asse 4 Azione 4.2.1 "Bando per l'erogazione di contributi finalizzati all'efficientamento energetico delle piccole e medie imprese"

Dopo la prima uscita di giugno scorso, la Regione Veneto ha pubblicato nuovamente il Bando che prevede l'erogazione di contributi a fondo perduto per la Diagnosi Energetica, l'efficientamento energetico e l'installazione di impianti a fonti rinnovabili per le PMI.

Destinatari dell'agevolazione sono le micro, piccole e medie imprese che effettuano interventi "finalizzati al contenimento della spesa energetica, alla riduzione delle emissioni di gas climalteranti e alla valorizzazione delle fonti rinnovabili secondo le opportunità di risparmio energetico individuate e quantificate dalla diagnosi energetica".

Diagnosi Energetica e relazione tecnica di asseverazione post intervento devono essere eseguite da società E.S.CO. certificate come da decreto legislativo 102/2014.

L'agevolazione è pari al 30% della spesa rendicontata ammissibile, da un minimo di 24.000 € fino ad un massimo di 150.000 €.

I termini per la presentazione decorrono dal 2 novembre 2017 e terminano il 9 gennaio 2018. Il bando è a graduatoria.

La nostra struttura è a disposizione per svolgere l'intero percorso fornendo l'assistenza per tutte le fasi previste, dalla verifica dei requisiti alle pratiche relative all'incentivazione.

Per dettagli: Bando Efficienza Energetica

Per maggiori info: info@smartfuture.eu

 


RAPPORTO EFFICIENZA ENERGETICA 2017

Il rapporto sull'efficienza energetica in Italia 2017 è ora disponibile

Oltre 14,2 milioni di interventi, coinvolto il 55% delle famiglie italiane. Gli investimenti corrispondenti ammontano a 237 miliardi di euro, di cui 205 miliardi hanno riguardato il recupero edilizio e circa 32 miliardi la riqualificazione energetica.

Questi sono alcuni dati emersi nel rapporto dell'Agenzia Nazionale Efficienza Energetica - ENEA in occasione della presentazione del 6° Rapporto Annuale sull’Efficienza Energetica e del Rapporto sulle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio.

 

Di seguito riportiamo i materiali completi:

RAEE-2017

Detrazioni-65-executive-summary-2017

RAEE_Executive-Summary-2017.compressed