Superbonus 110% - Gli interventi trainanti

Superbonus 110% – Gli interventi trainanti

Il superbonus 110% è un’agevolazione fiscale che permette di detrarre le spese relative ad interventi che migliorano l’efficienza energetica degli edifici esistenti o riducono il loro rischio sismico.

Nello specifico sono state individuate tre tipologie di interventi (definiti trainanti) che permettono di accedere alla detrazione anche se eseguiti individualmente. Esse sono:

      • isolamento termico;
      • sostituzione degli impianti;
      • interventi antisismici.

 

ISOLAMENTO TERMICO

Il primo intervento utile per il quale spetta l’agevolazione del superbonus 110% è l’isolamento termico delle superfici opache verticali, orizzontali ed inclinate delimitanti il volume riscaldato.

È però necessario che vengano rispettati determinati requisiti:

      • l’intervento deve avere un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio;
      • devono essere rispettati i requisiti di trasmittanza “U” (potenza termica dispersa per metro quadrato di superficie e per grado Kelvin di differenza di temperatura);
      • i materiali isolanti devono rispettare i criteri ambientali minimi (decreto 11 ottobre 2017).

Per quanto riguarda i massimali invece essi sono così calcolati:

      • per gli edifici unifamiliari o unità immobiliari funzionalmente indipendenti all’interno di edifici unifamiliari l’ammontare complessivo delle spese detraibili è di 50.000 euro;
      • 40.000 euro, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio se esso è composto da due a otto unità immobiliari;
      • 30.000 euro, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio se esso è composto da più di otto unità immobiliari.

 

SOSTITUZIONE DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE INVERNALE SULLE PARTI COMUNI DEGLI EDIFICI

Si tratta del secondo intervento utile per poter accedere all’agevolazione fiscale. In particolare, la sostituzione deve avvenire con impianti centralizzati dotati di generatori di calore a condensazione, generatori a pompe di calore, apparecchi ibridi, sistemi di microcogenerazione o collettori solari.

Inoltre la detrazione è riservata anche allo smaltimento e alla bonifica dell’impianto sostituito e per la sostituzione della canna fumaria collettiva esistente.

I massimali per sono stati fissati a:

      • 20.000 euro, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio per gli edifici costituiti da un massimo di otto unità immobiliari;
      • 15.000 euro, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio per gli edifici composti da più di otto unità immobiliari.

 

SOSTITUZIONE DI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE INVERNALE SUGLI EDIFICI UNIFAMILIARI O SULLE UNITÀ IMMOBILIARI DI EDIFICI PLURIFAMILIARI (funzionalmente indipendenti e con uno o più accessi autonomi all’esterno)

In questo terzo caso gli interventi di sostituzione sono i medesimi del secondo intervento trainante (perciò impianti centralizzati dotati di generatori di calore a condensazione, generatori a pompe di calore, apparecchi ibridi, sistemi di microcogenerazione o collettori solari) con un’unica differenza relativamente alle aree non metanizzate: qui la sostituzione sarà possibile anche con caldaie a biomassa che abbiano prestazioni emissive con valori previsti almeno per la classe di qualità 5 stelle (decreto 7 novembre 2017, n.186).

Nel caso si acceda al superbonus grazie al terzo intervento trainante la detrazione è calcolata su una spesa complessiva di 30.000 euro per singola unità immobiliare. Anche in questo caso sono comprese nelle spese detraibili anche lo smaltimento e la bonifica dell’impianto sostituito.

 

INTERVENTI ANTISISMICI

La detrazione per gli interventi antisismici è elevata al 110% per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021. Essa comprende anche la realizzazione di sistemi di monitoraggio strutturale continuo se effettuata congiuntamente ad uno degli interventi precedentemente indicati.

 

Per avere maggiori informazioni relativamente ai decreti pubblicati:

>> Art.119 – Ecobonus, sismabonus, fotovoltaico e colonnine di ricarica di veicoli elettrici

>> Art. 121 – Trasformazione delle detrazioni in sconto sul corrispettivo e in credito d’imposta cedibile

>> Decreto Asseverazioni

>> Decreto Requisiti

>> Decreto Rilancio

Per qualunque richiesta relativa a questa opportunità è possibile compilare il form a questa pagina relativa al Superbonus 110%. Smart Future potrà fornirti tutte le indicazioni necessarie senza impegno.


Superbonus 110% - Soggetti ammessi

SUPERBONUS 110% – SOGGETTI AMMESSI 

Il superbonus 110% è un’agevolazione fiscale volta a favorire coloro che decidono di incrementare il rendimento energetico del proprio immobile esistente o che vogliono ridurre il rischio sismico dello stesso.

Nello specifico i soggetti ammessi al superbonus 110% sono:

        • condomìni;
        • persone fisiche;
        • Istituti Autonomi Case Popolari (IACP);
        • cooperative di abitazione a proprietà indivisa. La detrazione è possibile nel caso in cui vengano effettuati interventi su immobili dalle stesse posseduti e assegnate in godimento ai propri soci;
        • organizzazioni non lucrative di utilità sociale, organizzazione di volontariato iscritti ai registi (legge 266/1991), associazioni di promozione sociale iscritte nei registi nazionali, regionali e delle provincie autonome di Trento e Bolzano;
        • associazioni e società sportive dilettantistiche (iscritte al registro, legge 242/1999) limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi.

La detrazione è riservata ai soggetti che possiedono o detengono l’immobile nel quale saranno effettuati gli interventi. Il soggetto può essere perciò proprietario o titolare di altro diritto di utilizzo (usufrutto, uso, abitazione o superficie) oppure detentore dell’immobile in base ad un contratto di locazione (anche finanziaria) o di comodato (regolarmente registrato) che abbia ricevuto il consenso per eseguire i lavori da parte del proprietario stesso.

Il superbonus non spetta per interventi effettuati su unità immobiliari residenziali appartenenti alle categorie catastali A1 (abitazioni signorili), A8 (ville) e A9 (castelli).

Per avere maggiori informazioni relativamente ai decreti pubblicati:

>> Art.119 – Ecobonus, sismabonus, fotovoltaico e colonnine di ricarica di veicoli elettrici

>> Art. 121 – Trasformazione delle detrazioni in sconto sul corrispettivo e in credito d’imposta cedibile

>> Decreto Asseverazioni

>> Decreto Requisiti

>> Decreto Rilancio

Per qualunque richiesta relativa a questa opportunità è possibile compilare il form a questa pagina relativa al Superbonus 110%. Smart Future potrà fornirti tutte le indicazioni necessarie senza impegno.


Superbonus 110% Vicenza

Superbonus Vicenza - Il metodo Smart Future

SUPERBONUS 110% – IL METODO SMART FUTURE

Smart Future è un’azienda specializzata nell’offrire soluzioni riguardanti l’efficientamento energetico sia in ambito residenziale che industriale. Con l’avvento del Superbonus in particolar modo è iniziato per la nostra Energy Service Company (E.S.CO.) un periodo intenso di richieste per valutazioni preliminari degli immobili non solo nel nostro territorio ma anche nel resto d’Italia.

Nello specifico, molti ci chiedono informazioni dettagliate sul funzionamento di questo incentivo e sulla possibilità di cogliere quest’opportunità per le loro abitazioni in modo da soddisfare i requisiti minimi richiesti dal decreto.

Per questo motivo abbiamo definito un nostro modus operandi in merito al superbonus che ci permette di garantire competenza e trasparenza nei confronti del cliente ed al contempo di fornire un servizio su misura per ogni specifico caso.

Il metodo Smart Future prevede:

        1. Valutazione preliminare dell’immobile e redazione dell’Attestato di Prestazione Energetica ante – intervento
        2. La progettazione generale completa di pratiche autorizzative ed asseverazioni
        3. La realizzazione vera e propria dell’intervento
        4. Gestione delle pratiche post intervento complete di Attestato di Prestazione Energetica post – intervento e comunicazione agli enti preposti (ENEA)

 

Dal nostro punto di vista è molto importante iniziare con un’analisi/diagnosi energetica del proprio immobile per non avere “sorprese” durante e dopo i lavori. Questo primo step ed i successivi devono essere seguiti con competenza e serietà perchè affrontarli con superficialità (dalla progettazione dell’intervento alla gestione degli aspetti fiscali legati alla detraibilità degli interventi), potrebbe portare a conseguenze spiacevoli nei confronti sia di chi dichiara ed assevera i lavori sia nei confronti del cliente finale.

Riqualificare il proprio immobile quindi, a nostro avviso, va fatto in modo serio e professionale.

 

Nel mese di luglio 2020 è stata pubblicata dall’Agenzia delle Entrate la guida definitiva su questo incentivo completa di tutti i dettagli e con casi pratici dimostrativi (vedi qui) e siamo ora in attesa della pubblicazione dei decreti attuativi.

Nel frattempo, se necessitate di maggiori informazioni potete compilare il form alla fine di questa pagina dedicata al Superbonus e Smart Future vi risponderà nel minor tempo possibile e senza impegno.


Certificati bianchi - Nuovi interventi per l'ottenimento

CERTIFICATI BIANCHI: NUOVI INTERVENTI PER L'OTTENIMENTO

AGGIORNAMENTO DEGLI INTERVENTI PER L’OTTENIMENTO DEI CERTIFICATI BIANCHI

Il 1 luglio 2020 è stato pubblicato il DM del Ministero dello Sviluppo Economico che accorre a modificare il precedente Decreto del 10 maggio 2018 riguardante i principali interventi di efficienza energetica validi per poter accedere al meccanismo dei Certificati Bianchi. Le novità riguardano principalmente il settore industriale e dei trasporti.

 

I certificati bianchi sono dei titoli negoziabili che attestano il conseguimento di risparmi di energia prodotti da interventi di riqualificazione energetica. In questo meccanismo non possono rientrare i progetti che vengono eseguiti per adeguarsi a dei vincoli normativi oppure a prescrizioni di tipo amministrativo.

Il Decreto ha introdotto nuovi interventi prevalentemente nel settore industriale e dei trasporti:

NOVITÀ NEL SETTORE INDUSTRIALE

          • Efficientamento energetico centrale frigorifera;
          • Efficientamento linea di produzione della fibra ottica;
          • Macchine di imballaggio;
          • Ottimizzazione energetica processo compressione del gas naturale;
          • Pressofusione dell’alluminio;
          • Efficientamento impianto di polimerizzazione;
          • Bruciatori autorecuperativi in caso di non fattibilità della situazione ex ante dell’installazione di bruciatori rigenerativi.

NOVITÀ NEL SETTORE DEI TRASPORTI

          • Acquisto flotte di mezzi di trasporto non a trazione elettrica e alimentati da uno o più combustibili anchediversi da gas naturale, GNL, GPL o idrogeno.

 

Infine, un’ultima variazione riguarda il settore civile e modifica l’installazione di gruppi frigo e pompe di calore per la climatizzazione degli ambienti aggiungendovi anche la surgelazione.

 

Vedi qui la lista completa di tutti gli interventi utili per poter accedere al meccanismo dei certificati.

Vedi qui il decreto del Ministero dello Sviluppo Economico.

 

Smart Future ti guida nell’ottenimento dei certificati bianchi. Per ottenere maggiori informazioni, contattaci!

 

 


Cos'è il Superbonus 110%

SUPERBONUS 110% SU ECOBONUS E SISMABONUS 

Il Superbonus del 110% è una delle principali novità annunciate con il Decreto Rilancio. È stato approvato mercoledì 13 maggio 2020 con lo scopo di incentivare la ripartenza dell’economia italiana pesantemente compromessa dall’emergenza Coronavirus.

Si tratta di un Superbonus Edilizia  rivolto a tutti i cittadini che sosterranno dei maxi-interventi di efficienza energetica nelle loro abitazioni o nei condomini, nel periodo compreso tra luglio 2020 e dicembre 2021.

Questo decreto permette ai privati di:

            1. Ampliare le percentuali della detrazione al 110% per quei lavori che usufruiscono del Sismabonus ed Ecobonus (e che congiuntamente decidono di sostenere un intervento di maxi efficientamento energetico);
            2. Utilizzare fin da subito lo sconto fiscale tramite la detrazione fiscale immediata, lo sconto in fattura e lo sconto del credito.

 

 

SUPERBONUS 110% SU ECOBONUS 

Per tutti coloro che, ad oggi, usufruiscono degli incentivi dell’ecobonus è inoltre possibile ampliare la detrazione fino al 110% se soddisfano due requisiti:

              1. Oltre ai lavori in corso, devono realizzare almeno uno dei seguenti interventi trainanti ad alta efficienza energetica (isolamento termico, sostituzione impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni, sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari);
              2. L’intervento di efficientamento energetico, sopra descritto, deve assicurare all’edificio il miglioramento di almeno due classe energetiche.

Se soddisfatti questi requisiti, il privato potrà usufruire del contributo sotto forma di detrazione fiscale vera e propria, di sconto in fattura oppure di sconto di credito.

 

 

SUPERBONUS 110% SU SISMABONUS 

Per quanto riguarda gli interventi antisismici, anche in questo caso vi è un aumento della possibilità di detrazione al 110% per i lavori svolti nel periodo luglio 2020 – dicembre 2021.

I requisiti per accedervi sono i seguenti:

              1. Aver stipulato una copertura assicurativa su eventuali fenomeni calamitosi;
              2. Far parte di zone sismiche 1, 2 e 3 (la zona 4 era esclusa anche dal Sismabonus).

 

Per avere maggiori informazioni relativamente ai decreti pubblicati:

>> Art.119 – Ecobonus, sismabonus, fotovoltaico e colonnine di ricarica di veicoli elettrici

>> Art. 121 – Trasformazione delle detrazioni in sconto sul corrispettivo e in credito d’imposta cedibile

>> Decreto Asseverazioni

>> Decreto Requisiti

>> Decreto Rilancio

 

Smart Future e il suo team sono disponibili a seguire tutti i lavori di riqualificazione energetica in modalità chiavi in mano: dal progetto alla realizzazione. Scopri di più su: BROCHURE SUPERBONUS 110%

Per maggiori informazioni compilare il seguente form: 


WEBINAR GRATUITI PER RIPARTIRE IN SICUREZZA

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Dopo l’ottimo riscontro avuto con il primo webinar sulla “Sanificazione degli Impianti e degli Ambienti” da noi proposto e con il contributo di EcamRicert srl, abbiamo il piacere di segnalarvi altri tre appuntamenti online gratuiti pensati per offrire spunti e progettualità utili per la ripresa.

Leggere di più


WEBINAR

WEBINAR GRATUITO SULLA SANIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI E DELL’AMBIENTE

Lunedì 11 maggio 2020, ore 11.00

 

Il 4 maggio 2020 è stato definito come giorno della ripartenza dell’economia italiana, compromessa pesantemente dell’emergenza Coronavirus.

Per accertarsi che la ripresa avvenga in maniera sicura, salvaguardando innanzitutto l’incolumità delle persone, sono stati introdotti dei provvedimenti volti a prevenire la possibile diffusione del Covid-19 all’interno degli ambienti lavorativi. Nello specifico, le disposizioni prevedono la sanificazione degli impianti e degli ambienti aziendali per cercare di ridurre al minimo la possibilità di propagazione del virus.

Smart Future srl ha quindi deciso di predisporre alcuni webinar gratuiti per sostenere gli imprenditori e la ripartenza in sicurezza. Il primo di questi meeting online è organizzato in collaborazione di EcamRicert srl, azienda che lavora nell’ambito delle analisi, delle certificazioni e delle prove di laboratorio da oltre trent’anni.

Lo scopo principale di questo appuntamento sarà informare e rendere consapevoli i partecipanti dell’importanza della sanificazione, delle modalità di esecuzione dei lavori e dei vantaggi che Smart Future srl offre per poter implementare queste disposizioni. 

Per chiarire ogni controversia interverranno la Dott.ssa Marina Camporese, Biologa, Food Contact Expert AIBO n°071, coordinatrice commissione packaging cosmetico dell’Istituto Italiano Imballaggio e l’Ing. Daniele Gabrieletto, project manager di Smart Future srl con specializzazione termotecnica.

 

Per iscriversi mandare una mail a: f.portinari@smartfuture.eu


LA 3B DELLA SCUOLA MEDIA CISCATO PREMIATA ALLA FIRST LEGO LEAGUE_CITY SHAPER

LA 3B DELLA SCUOLA MEDIA CISCATO HA VINTO IL PREMIO A ROVERETO

Sabato 8 febbraio 2020 la squadra Equallity della 3B Ciscato ha vinto il premio per il Progetto Scientifico “Oltre la robotica” alla “FIRST® LEGO® League +_CityShaper” di Rovereto, classificandosi per il Premio Nazionale che verrà assegnato a Roma in maggio. Durante la manifestazione a Rovereto le quattro squadre hanno dovuto cimentarsi in tre sessioni da 2,5 minuti della gara di robotica e sottoporsi al giudizio di tre diverse giurie (Progetto Scientifico, Progetto Tecnico del robot e Core Values), ricevendo i complimenti per le loro idee e le competenze dimostrate. E’ stata una giornata di grande coinvolgimento professionale ed emotivo, conclusasi in modo festoso per tutti i partecipanti e i loro accompagnatori.

Quest’anno il tema proposto era la trasformazione delle città (nome della manifestazione è infatti “City Shaper”), per cui le quattro squadre EquALLity, #Mobilitiamoci, EcoLeague e Team BioWorld dell’IC “G.Ciscato” hanno lavorato sui problemi legati alla città di Malo facendo alcune proposte innovative per renderla più sostenibile e accessibile.

Dala proposta di riqualificazione energetica della loro scuola, al progetto per una nuova piazza-parco accessibile anche a chi ha una disabilità, ad una serie di soluzioni integrate che possano promuovere una mobilità sostenibile, fino ad un innovativo eco-quartiere caratterizzato una casa per la comunità e abitazioni progettate tutte secondo i principi dell’Universal Design.

Ad aiutarli nello sviluppo delle loro idee, oltre alla Prof.ssa Giulia Andreotti (coordinatrice del progetto), professori, genitori e professionisti del settore, che hanno portato la loro preziosa esperienza. Primo fra questi l’Arch. Stefano Maurizio del CERPA Italia Onlus (Centro Europeo di Ricerca e Promozione dell’Accessibilità) che ha spiegato i principi dell’Universal Design, con esempi di residenze e scuole progettate per essere accessibili a tutti; con lui gli alunni hanno anche potuto constatare di persona quanto sia difficile muoversi nei diversi spazi della scuola e della città se si è in sedia a rotelle.

A questo incontro è seguito il ns intervento con la dott.ssa Francesca Portinari che ha illustrato le soluzioni adottate per la riqualificazione energetica della sede della EcamRicert a Monte di Malo, e quello con l’Ing. Michele Lain e Arch. Michela Massignan di “Casa Studio +”, che hanno spiegato loro le caratteristiche del progetto per la riqualificazione dell’area del Pascoletto e per “Novamalo 2020”, un’innovativa proposta per costruire relazioni condivise.

Gli alunni hanno quindi conosciuto l’Ing. Andrea Mazzagatti, Direttore Ricerca e Sviluppo della Askoll, che ha portato la sua esperienza nel settore della mobilità sostenibile e li ha aiutati ad immaginare nuovi sistemi di trasporto per Malo. Infine, i quattro progetti delle squadre sono state presentate all’Arch. Silvia Sandri del “Servizio Edilizia Pubblica, Lavori Pubblici, Manutenzioni, Patrimonio, Verde Pubblico, Protezione Civile” del Comune di Malo che ha valutato la fattibilità delle proposte, complimentandosi e ringraziando i ragazzi per il bel lavoro svolto in questo lungo percorso che li ha visti diventare cittadini attivi.

La partecipazione alla “FIRST® LEGO® League_CityShaper” è stata resa possibile da sei aziende del territorio (EcamRicert srl, In.d.i.a spa, Smart Future srl, Vetreria Romagna srl, Socofiss S.r.l.s e Fornace Centrale srl), che hanno creduto nel progetto didattico e scelto di supportare la scuola nella sua realizzazione.

clicca qui per leggere l’articolo uscito sul Giornale di Vicenza lo scorso 18/02/2020.


BANDO EFFICIENTAMENTO ENERGETICO PMI REGIONE VENETO

BANDO EFFICIENTAMENTO ENERGETICO PER LE PICCOLE MEDIE IMPRESE REGIONE VENETO

Il bando della Regione Veneto per interventi di efficientamento energetico delle PMI scadrà il 15 ottobre 2020.

 

I soggetti beneficiari del bando sono le micro, piccole e medie imprese (PMI) definite nello specifico dalla raccomandazione della Commissione 6 maggio 2003, n. 2003/361/CE ed aventi codice Ateco compreso tra quelli indicati all’Allegato B del bando.

Il bando incentiva le imprese alla riduzione dei consumi energetici tramite l’installazione di impianti ad alta efficienza, di sistemi e componenti in grado di contenere i consumi energetici nei processi produttivi, nonché l’utilizzo di energia recuperata dai cicli produttivi, la cogenerazione industriale, gli interventi di efficientamento energetico di immobili produttivi e la realizzazione di audit energetici.

Sono ammissibili i progetti che si articolano nelle seguenti tre fasi:

Fase 1: diagnosi energetica ante-intervento redatta ai sensi del D. Lgs. 102/2014 e datata dopo il 19 luglio 2016.

Fase 2: realizzazione di progetti di efficienza energetica e progetti di autoconsumo da fonti rinnovabili che:

          • Siano previsti dalla DE ante-intervento ed avviati successivamente alla data della diagnosi stessa
          • Conseguano una riduzione del fabbisogno energetico annuo maggiore o uguale al 9%, espresso in kWh
          • Siano conclusi ed operativi entro il 10 maggio 2022

Fase 3: valutazione post intervento tramite relazione tecnica asseverata oppure DE post-intervento ai sensi del D. Lgs. 102/2014.

L’agevolazione prevede un contributo a fondo perduto pari al 30% della spesa rendicontata ammissibile nel limite massimo di euro 150.000 corrispondenti a una spesa rendicontata e ammessa a contributo pari o superiore a euro 500.000 e nel limite minimo di euro 24.000 corrispondenti a una spesa rendicontata e ammessa a contributo pari a euro 80.000.

La domanda potrà essere presentata fino alle ore 17:00 del 15 ottobre 2020.

 

Come Smart future possiamo dare supporto completo a tutte le aziende interessate che vogliano cogliere quest’opportunità, dall’analisi preliminare dei requisiti alla fase finale di rendicontazione delle spese.

Per maggiori informazioni potete contattarci via mail all’indirizzo f.portinari@smartfuture.eu oppure telefonicamente al numero 0445-607742

 

Per consultare il bando completo cliccare sul link riportato di seguito:

https://bandi.regione.veneto.it/Public/Dettaglio?idAtto=4377&fromPage=Elenco&high=

2020_Bando efficientamento PMI

ALLEGATO B


PRIMI PASSI PER LA FIRST LEGO LEAGUE

Sono stati fatti i primi passi per la First Lego League

E' iniziata la sfida internazionale First Lego League che vedrà impegnate le squadre della scuola media Ciscato di Malo.

I campi di gara sono pronti ed i robot dovranno affrontare la sfida che gli si prospetta. Le 4 squadre della scuola”G.Ciscato” di Malo hanno iniziato a studiare le migliori soluzioni e strategie.

Al via anche lo sviluppo dei progetti scientifici. La riqualificazione energetica degli edifici, l'accessibilità, la mobilità sostenibile ed il verde urbano sono gli ambiti in cui i ragazzi della classe 3A e 3B stanno ragionando per trovare delle idee innovative che possano contribuire a migliorare la città di Malo. 

Un obiettivo importante e molto sfidante.

Ad aiutarli in questo percorso, oltre alla Prof.ssa Giulia Andreotti (coordinatrice del progetto), professori, genitori e professionisti esterni, che hanno dato la disponibilità ad incontrare gli alunni, portando la loro preziosa esperienza. Primo fra questi l’Arch. Stefano Maurizio del CERPA Italia Onlus (Centro Europeo di Ricerca e Promozione dell’Accessibilità) che, lo scorso 14 novembre, ha spiegato ai ragazzi i principi dell’Universal Design, con esempi di residenze e scuole progettate per essere accessibili a tutti.

Gli alunni hanno anche potuto constatare di persona quanto sia difficile muoversi nei diversi spazi della scuola e della città se si ha una disabilità.

Giovedì 28 novembre è stato il nostro turno, abbiamo incontrato le squadre impegnate nella sfida per raccontare un caso reale di riqualificazione di un immobile.