Superbonus 110% – Gli interventi trainanti

Il superbonus 110% è un’agevolazione fiscale che permette di detrarre le spese relative ad interventi che migliorano l’efficienza energetica degli edifici esistenti o riducono il loro rischio sismico.

Nello specifico sono state individuate tre tipologie di interventi (definiti trainanti) che permettono di accedere alla detrazione anche se eseguiti individualmente. Esse sono:

      • isolamento termico;
      • sostituzione degli impianti;
      • interventi antisismici.

 

ISOLAMENTO TERMICO

Il primo intervento utile per il quale spetta l’agevolazione del superbonus 110% è l’isolamento termico delle superfici opache verticali, orizzontali ed inclinate delimitanti il volume riscaldato.

È però necessario che vengano rispettati determinati requisiti:

      • l’intervento deve avere un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio;
      • devono essere rispettati i requisiti di trasmittanza “U” (potenza termica dispersa per metro quadrato di superficie e per grado Kelvin di differenza di temperatura);
      • i materiali isolanti devono rispettare i criteri ambientali minimi (decreto 11 ottobre 2017).

Per quanto riguarda i massimali invece essi sono così calcolati:

      • per gli edifici unifamiliari o unità immobiliari funzionalmente indipendenti all’interno di edifici unifamiliari l’ammontare complessivo delle spese detraibili è di 50.000 euro;
      • 40.000 euro, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio se esso è composto da due a otto unità immobiliari;
      • 30.000 euro, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio se esso è composto da più di otto unità immobiliari.

 

SOSTITUZIONE DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE INVERNALE SULLE PARTI COMUNI DEGLI EDIFICI

Si tratta del secondo intervento utile per poter accedere all’agevolazione fiscale. In particolare, la sostituzione deve avvenire con impianti centralizzati dotati di generatori di calore a condensazione, generatori a pompe di calore, apparecchi ibridi, sistemi di microcogenerazione o collettori solari.

Inoltre la detrazione è riservata anche allo smaltimento e alla bonifica dell’impianto sostituito e per la sostituzione della canna fumaria collettiva esistente.

I massimali per sono stati fissati a:

      • 20.000 euro, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio per gli edifici costituiti da un massimo di otto unità immobiliari;
      • 15.000 euro, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio per gli edifici composti da più di otto unità immobiliari.

 

SOSTITUZIONE DI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE INVERNALE SUGLI EDIFICI UNIFAMILIARI O SULLE UNITÀ IMMOBILIARI DI EDIFICI PLURIFAMILIARI (funzionalmente indipendenti e con uno o più accessi autonomi all’esterno)

In questo terzo caso gli interventi di sostituzione sono i medesimi del secondo intervento trainante (perciò impianti centralizzati dotati di generatori di calore a condensazione, generatori a pompe di calore, apparecchi ibridi, sistemi di microcogenerazione o collettori solari) con un’unica differenza relativamente alle aree non metanizzate: qui la sostituzione sarà possibile anche con caldaie a biomassa che abbiano prestazioni emissive con valori previsti almeno per la classe di qualità 5 stelle (decreto 7 novembre 2017, n.186).

Nel caso si acceda al superbonus grazie al terzo intervento trainante la detrazione è calcolata su una spesa complessiva di 30.000 euro per singola unità immobiliare. Anche in questo caso sono comprese nelle spese detraibili anche lo smaltimento e la bonifica dell’impianto sostituito.

 

INTERVENTI ANTISISMICI

La detrazione per gli interventi antisismici è elevata al 110% per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021. Essa comprende anche la realizzazione di sistemi di monitoraggio strutturale continuo se effettuata congiuntamente ad uno degli interventi precedentemente indicati.

 

Per avere maggiori informazioni relativamente ai decreti pubblicati:

>> Art.119 – Ecobonus, sismabonus, fotovoltaico e colonnine di ricarica di veicoli elettrici

>> Art. 121 – Trasformazione delle detrazioni in sconto sul corrispettivo e in credito d’imposta cedibile

>> Decreto Asseverazioni

>> Decreto Requisiti

>> Decreto Rilancio

Per qualunque richiesta relativa a questa opportunità è possibile compilare il form a questa pagina relativa al Superbonus 110%. Smart Future potrà fornirti tutte le indicazioni necessarie senza impegno.